X FORUM GIOVANI PROFESSIONISTI: presentato il piano 4.0 per le professioni.

Presente una delegazione di avvocati calabresi, rappresentanti dell’AIGA di Locri, Palmi e Vibo Valentia.

Lo scorso 14 dicembre, presso il Grand Hotel Plaza di Roma, si è svolta la X edizione del Forum Giovani Professionisti, organizzato da Ungdcec (Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili), Aiga (Associazione Italiana Giovani Avvocati) e Asign (Associazione italiana giovani notai).

Si è trattato di un importante momento di confronto con il mondo politico, per discutere dei temi più caldi che, nell’immediato futuro, coinvolgeranno direttamente professionisti ed imprese.

Il forum è stato articolato in due tavole rotonde, una politica ed una tecnica.

La prima tavola rotonda, dal titolo “Sfide e proposte normative per governare il cambiamento”, è stata moderata da Francesco Giorgino, ed ha avuto tra i protagonisti il Sottosegretario alla Giustizia On. Vittorio Ferraresi (in rappresentanza del Ministro Bonafede, assente per improvvisi motivi istituzionali), il Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti On. Armando Siri, la Presidente della VI Commissione permanente Finanze Camera dei Deputati On. Carla Ruocco, l’On. Pier Carlo Padoan (componente della V commissione permanente Bilancio Tesoro e Programmazione alla Camera dei Deputati), nonché il Presidente AIGA Alberto Vermiglio, il Presidente UNGDCEC Daniele Virgillito e il Vice Presidente Asign Nicola Virgilio.

Durante l’incontro le tre sigle professionali giovanilistiche hanno proposto un piano 4.0 per le professioni, richiedendo in particolare: un iper-ammortamento allargato anche ai professionisti per i beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale, ormai indispensabili al funzionamento degli studi; la formazione e promozione di formule di aggregazione, anche interprofessionale, e delle dovute agevolazioni; un credito d’imposta per investimenti in strumenti tecnologici; una misura che favorisca la formazione, per permettere anche ai giovani di accedere a competenze avanzate.

La seconda tavola rotonda, intitolata “Tecnologi, tecnocrati o liberi professionisti?”, moderata da Simona D’Alessio (giornalista Italia Oggi), è stata rilevante, sotto il profilo della professione forense, per le innovazioni che il presidente di Cassa Forense, Nunzio Luciano, ha esposto al Forumin anteprima; si segnalano, in particolare, il servizio di Durc (Documento unico di regolarità contributiva) online, da richiedere e scaricare immediatamente dal sito web di Cassa Forense, nonché il servizio informazioni tramite WhatsApp, a partire da gennaio 2019.

Il Forum ha visto la partecipazione di giovani professionisti provenienti da tutta Italia, ed ha rappresentato un’importante occasione di crescita personale e professionale, oltre che di confronto tra le varie componenti associative presenti.Per la giovane avvocatura calabrese, vi hanno preso parte il Tesoriere Nazionale AIGA Giovanna Suriano del Foro di Palmi, l’Avv. Caterina Giuliano del Foro di Vibo Valentia (componente del dipartimento nazionale AIGA Rapporti con il Parlamento e le Istituzioni), il Consigliere Nazionale AIGA Locri Avv. Antonia Fabiola Chirico e l’Avv. Manuela Calautti del Foro di Locri (componente del gabinetto di presidenza della giunta nazionale AIGA – Ufficio rapporti con la stampa).


ALCUNE FOTOGRAFIE DELL’EVENTO